disegno di monica, donna affaticata per il cambio di stagione

Monica

A 40 anni, si può dire che Monica sia ormai un’esperta di cambiamenti. Infatti, ora ha una casa più grande, un bimbo in più, nuove responsabilità sul lavoro, un altro gatto e un nuovo amore: la corsa. Si direbbe tutto ok ma c’è un cambiamento, puntuale come un orologio svizzero, che non ha ancora imparato a gestire: il cambio di stagione. Non quello del guardaroba ma quello che avviene in natura e che si ripercuote anche nel suo organismo con un calo del tono dell’umore e delle difese immunitarie. In particolare, a farla sentire giù di morale è quel mix di variazioni di temperatura, umidità, luce a cui serve tempo per adattarsi. E in questa fase delicata di passaggio ha tanta stanchezza e poca di voglia di fare.

Consiglio

“Il cambio di stagione è un evento del tutto naturale e può essere affrontato con uno di stile di vita più sano ed equilibrato. Una dieta ricca di frutta e verdura, fonti di vitamine e sali minerali, può essere di grande aiuto per le funzioni metaboliche. Anche l’atteggiamento mentale va guidato, per esempio l’esposizione alla luce, l’esercizio all’aria aperta, anche moderato, contribuiscono a migliorare il tono dell’umore. Infine, è sempre buona norma parlare col proprio medico che è in grado di comprendere la portata e l’intensità del fenomeno.
Il cambio di stagione non dovrebbe cambiare anche l’umore, per questo può essere utile l’assunzione di un integratore alimentare che influisce in senso positivo sui processi biochimici che regolano il tono dell’umore.”