Si può assumere SameFast UP in associazione con farmaci o altri integratori?
Sì. Tuttavia, come in tutti i casi di associazione di trattamenti, è sempre opportuno chiedere consiglio al proprio medico o al farmacista.

SameFast UP ha effetti collaterali?
Per le sue caratteristiche il prodotto è ben tollerato, non provoca dipendenza e/o assuefazione. La dose consigliata è di una compressa o bustina al giorno.

In quale momento della giornata va preso SameFast UP?
In un momento a scelta, purché lontano dai pasti. La compressa o bustina che si scioglie in bocca rende facile l’assunzione in qualunque luogo o momento della giornata.

Gli anziani possono prendere SameFast UP senza problemi?
Sì. Anzi, il prodotto è particolarmente indicato per disturbi psicofisici determinati dall’età avanzata.

E i giovani?
Sì. SameFast UP è l’aiuto ideale per studiare meglio e superare le molte situazioni stressanti tipiche di questo periodo della vita.

Dove si trovano, in natura, i componenti di SameFast UP?
La S-adenosil–L–metionina (SAMe) è prodotta dal nostro organismo. L’acido folico si trova nel fegato, nelle verdure a foglia, nel riso, nella frutta secca, nei legumi, nelle arance, nel cioccolato. La vitamina B12 nelle carni e nel pesce.

SameFast UP contiene glutine?
No, SameFast UP non contiene glutine e può essere assunto anche dai celiaci.

SameFast UP contiene lattosio?
No, SameFast UP non contiene lattosio e può essere assunto anche dalle persone intolleranti al lattosio.

SameFast UP può essere assunto dai diabetici?
Sì, perché la quantità di edulcoranti contenuti in SameFast UP non interferisce con la gestione della malattia.

Cosa succede se assumo 2 compresse o bustine al giorno?
Non c’è alcun problema. Va ricordato che si può assumere SameFast UP anche per lunghi periodi.

Cosa succede se deglutisco la pastiglia?
Nulla di preoccupante, solo una lieve perdita dell’azione del principio attivo. Per la sua innovativa formulazione orosolubile, SameFast UP è da sciogliersi in bocca.

 

Avviso: i contenuti di questo sito non possono essere considerati sostitutivi delle informazioni fornite dal tuo medico.