stress a Natale

Il Natale è alle porte: così tieni alla larga la “tristezza delle feste”

Irritabilità, nervosismo e calo dell’umore: per alcuni le feste natalizie coincidono con queste emozioni. Ecco come fare.

C’è chi la chiama “tristezza delle feste”, chi invece Christmas blues. È uno stato d’animo piuttosto comune che può assalire nel periodo delle feste natalizie. L’ambiente intorno è tutto luci, festoni, addobbi scintillanti, eppure l’attesa allegra del Natale e dei giorni di festa non ci contagia affatto, anzi, fa crescere, via via che i giorni passano, ansia, cattivo umore, irritabilità e nervosismo.

Perché le feste mettono malinconia?

La fine dell’anno è il momento dei bilanci emotivi, si tirano cioè le somme di quello che si è realizzato per quanto riguarda amore, famiglia, lavoro e amici. Le cose si fanno più difficili se nel corso degli ultimi mesi si è subìto un lutto, o la fine di una relazione, o una forte delusione.

Non è da sottovalutare, poi, il peso psicologico della frenesia tipica del periodo prefestivo: riunioni, chiusure di progetti, consuntivi sul lavoro, ma anche la corsa all’acquisto dei regali, feste, cene e party per gli auguri… Tutto questo manda alle stelle ansia e stress. E più intorno a noi la gente appare felice e immersa nello spirito natalizio, più ci si sente in colpa e inadeguati.

Come contrastare il calo dell’umore e l’irritabilità? Che fare se la Christmas blues fa da guastafeste? L’importante è non crogiolarsi nella tristezza e affrontare con una prospettiva diversa le situazioni che fanno innervosire e irritare.

L’allegria forzata non fa bene a nessuno

Non esiste un modo giusto per affrontare le festività. Sentirsi inadeguati, fuori posto o sbagliati è una trappola mentale nella quale non bisogna cadere. Nessuno può essere costretto a divertirsi o a essere felice nelle feste comandate.

Tuttavia, restare a crogiolarsi nella propria negatività non fa bene a nessuno. Guardatevi intorno e vedete se potete fare qualcosa di speciale per qualcuno che amate. Un piccolo gesto di aiuto, una telefonata di auguri, una visita che sapete gradita… Qualcosa di sincero e sentito, che farà piacere a chi lo riceve e che vi permetterà di distogliere l’attenzione dalla vostra tristezza, rasserenando anche voi.

Non farsi schiacciare dal peso delle aspettative

Non esistono tradizioni da rispettare in modo tassativo. È importante capire che cosa c’è all’origine della propria tristezza e affrontarlo con serenità, anche se questo vuol dire deludere le aspettative di qualcuno.

Odiate la corsa frenetica ai regali e spendere soldi per persone a cui non tenete realmente? Organizzatevi in anticipo e pensate soltanto ai regali che davvero volete fare.

Vi mette ansia la girandola di cenoni, pranzi e festeggiamenti in famiglia? Selezionate gli inviti e imparate a dire di no senza sentirvi in colpa.

Prendersi cura di sé

Durante le feste c’è più tempo libero? Programmate di riempirlo con attività che vi fanno stare bene: più ore di sonno, più esercizio fisico, più occasioni per fare ciò che piace di più, che sia una maratona della serie Tv preferita, una vacanza sulla neve, una full immersion nello shopping.

Per prendersi cura del proprio benessere psico-fisico, può essere utile anche assumere un integratore specifico che aiuti a mantenere il tono dell’umore e dia più energia per affrontare il periodo delle feste.

SameFast Up, in bustine o compresse orosolubili, contiene un complesso di ingredienti attivi (SAMe, cioè Solfo-Adenosil-l-Metionina, acido folico e vitamina B12) che aiuta a mantenere la buona efficienza della funzione psicologica e a combattere il senso di stanchezza e affaticamento.