nonni: nonni in vacanza con la nipote passeggiano al mare

In vacanza con i nipotini: i segreti dei “Nonni Sprint”

Nonni e nonne in questa stagione sono spesso al mare o in montagna coi nipoti, un vero e proprio stress test: ecco come essere sempre in forma.

 

Non tutti hanno le stesse energie: dipende dalla genetica, dallo stile di vita, dallo stato di salute. È vero, ma portare in vacanza i nipotini può essere uno stress per tutti! Gestire le ansie dei genitori, i capricci dei bimbi, la fatica fisica e mentale di occuparsi dei piccoli 24 ore su 24, è un’impresa che mette alla prova anche i nonni più attivi.

Ecco qualche consiglio per non soccombere al compito, godersi l’affetto dei nipoti e passare vacanze indimenticabili. 

Energia dal cibo

Per essere attivi e mantenere i ritmi dei bambini anche l’alimentazione ha il suo perché. Cinque pasti al giorno, leggeri ed equilibrati, sono l’ideale per non appesantirsi e digerire bene. Frutta e verdura di stagione devono abbondare sulla tavola, per il loro carico di vitamine, sali e fibre, ma servono anche proteine animali e vegetali, carboidrati e grassi.

La carenza di ferro è un deficit molto comune negli over 60, sia per un diminuito assorbimento intestinale, sia per le difficoltà di masticazione. Legumi, carne, pesce e uova non devono mai mancare. Latte e derivati, se non ci sono intolleranze alla caseina, sono una preziosa fonte di calcio e sali minerali.

Lo stimolo della sete diminuisce con il passare degli anni. Ma questo non significa che l’organismo abbia bisogno di meno acqua! Soprattutto d’estate tenete sotto controllo i liquidi che bevete: almeno 8 bicchieri di acqua al giorno sono la dose giusta, se si completa con un’alimentazione ricca di frutta e verdura, alimenti con un alto contenuto in acqua.

 

Fare attività

Tra le “responsabilità” dei nonni in vacanza c’è anche quella di proporre ai nipotini attività diverse, che consentano ai piccoli di fare movimento e di divertirsi.

Al mare e in montagna, fare passeggiate è un ottimo modo per passare il tempo, mantenersi attivi e tenersi lontani da divani e televisione, tablet o videogiochi. Camminare all’aria aperta fa bene a tutte le età, non richiede sforzi fisici intensi e permette di visitare luoghi interessanti, respirare aria pulita, immergersi nella natura.

Si possono cercare conchiglie, sassi o legnetti sulla battigia, raccogliere foglie e fiori, fare foto ai paesaggi o osservare gli animali in montagna.

In tutte le località di villeggiatura, poi, vengono organizzate attività ricreative per bambini. Informatevi e incoraggiate i nipotini a partecipare a qualche evento, che siano corsi di nuoto, baby dance, pomeriggi di lettura o giochi di gruppo. Questo consentirà ai piccoli di fare esperienze divertenti e formative e ai nonni di tirare il fiato per qualche ora.

 

Nervi saldi e sorriso sulle labbra

Una mente sana e una mentalità positiva sono requisiti fondamentali per fare i nonni a tempo pieno. Lasciate ai bambini spazi per gestire autonomamente lo svago, proporzionati alla loro età, e incoraggiateli a organizzarsi con i coetanei: basta una palla, secchiello e paletta, un parchetto giochi per pomeriggi pieni e divertenti. Naturalmente sotto la vostra supervisione.

Per quanto la responsabilità sia pesante e il dispendio di energie sia elevato, mai perdere il sorriso con i bambini. Se vi sentite giù di tono e affaticati, fatevi aiutare da Samefast UP, l’integratore in compresse o in bustine orosolubili, che aiuta il tono dell’umore.

Samefast Up contiene SAMe, un complesso che interviene nella sintesi di serotonina, l’ormone della felicità, acido folico e vitamina B 12, che contribuiscono alla riduzione del senso di fatica e stanchezza.