Le vacanze stanno finendo: come tornare in ufficio senza stress

Quando le ferie sono agli sgoccioli è facile farsi prendere dall’ansia del rientro. Ecco le regole d’oro da seguire.

“L’estate sta finendo, e un anno se ne va…” recitava una canzone tormentone dei fratelli Righeira. Come non farsi prendere da un po’ di tristezza e malinconia? Il conto alla rovescia per la fine delle vacanze fa crescere l’ansia al pensiero di riprendere le consuete attività quotidiane.

I ritmi del lavoro in ufficio, le grane, gli screzi tra colleghi, lo stress delle scadenze… tutto questo contribuisce spesso a rovinare gli ultimi giorni di ferie. Ecco le regole d’oro da seguire per finire bene le vacanze e affrontare con energia la ripresa del lavoro.

Atterraggio morbido

Il passaggio dalla spiaggia (o dalla baita) all’ufficio è già brusco di suo. Pertanto, se possibile è meglio evitare di rientrare dalle vacanze immediatamente a ridosso del primo giorno di lavoro.

Avere qualche giorno a disposizione per disfare i bagagli, riempire frigorifero e dispensa e, soprattutto, per tornare ai ritmi pre-vacanzieri aiuta a stemperare l’ansia e a riabituarsi in modo graduale alla routine quotidiana. Un trucco efficace è quello di programmare il rientro al lavoro a metà settimana: tre giorni in ufficio e subito la pausa del week end per tirare il fiato.

Regolare il sonno per tornare alla routine

Il mondo si divide in due categorie: chi approfitta delle ferie per dormire il più possibile e chi, invece, dedica al sonno meno ore possibile, per sfruttare fino all’osso le vacanze.

A qualunque categoria apparteniate, negli ultimi giorni di vacanza cercate di regolarizzare i ritmi sonno/veglia, riportandoli a quelli della routine quotidiana, per allontanare lo spettro dei disturbi del sonno caratteristici della sindrome da rientro.

Malumore e stress si combattono a tavola

Orari più regolari anche per i pasti aiutano l’organismo a risincronizzarsi sulle abitudini di vita della settimana lavorativa. Pasti leggeri, ricchi di vitamine A, C ed E per combattere lo stress ossidativo causato dai radicali liberi, e di proteine e vitamine del gruppo B, in particolare la B12, aiutano a ridurre la stanchezza e l’affaticamento, assicurano il giusto apporto di energia la produzione di energia e la sintesi dei neurotrasmettitori.

Importante: se non l’avete già, approfittate degli ultimi giorni di vacanza per prendere l’abitudine di fare una colazione sana e abbondante, seduti a tavola e con calma: aiuterà ad affrontare la giornata con grinta ed energia.

Sconfiggere l’ansia con una sferzata di energia

Potete trovare un aiuto in più per contrastare l’ansia e lo stress da rientro e ritrovare il buonumore in SameFast UP, l’integratore alimentare con il complesso SAMe (S-adenosil-L-metionina), acido folico (vitamina B9) e vitamina B12. La molecola SAMe, prodotta in modo naturale dal nostro organismo, è coinvolta nella sintesi di ormoni e neurotrasmettitori che influenzano il tono dell’umore, come serotonina (l’ormone della felicità) e dopamina.

L’acido folico e la vitamina B12 sono utili al mantenimento della normale funzione psicologica e contrastano il senso di affaticamento e stanchezza. Inoltre, la vitamina B12 contribuisce al normale funzionamento del sistema nervoso e del metabolismo energetico.